Dubai, modernità e innovazione abbracciano le antiche tradizioni del medio oriente.

Se vi piacciono la modernità, l’innovazione , lo sfarzo e la bella vita, Dubai è la meta che sicuramente, almeno una volta nella vita, dovreste visitare. Una grande, dinamica e giovane città, con grattacieli tra i più belli al mondo, club, ristoranti di lusso, centri commerciali e una bellissima area marina, circondata dalle dune rosse del deserto degli Emirati Arabi.

 

 

COME ARRIVARE DALL’AEROPORTO AL CENTRO CITTÀ

Dubai è facilmente raggiungibile con voli diretti dalle maggiori città italiane. L’aeroporto internazionale di Dubai, il più grande e importante del medio oriente, si trova a 4 km dalla città, nel quartiere di Garhoud. È hub delle compagnie aeree Emirates e Flydubai. Ha tre terminal ed è possibile raggiungere la città in più o meno 20 minuti con i mezzi pubblici (bus e metro) ad un costo medio di €1 a biglietto o con i taxi in 15 o 20 minuti a un costo medio di €5.

DOCUMENTI NECESSARI PER ACCEDERVI

Per entrare negli Emirati arabi bisogna avere un passaporto e per noi italiani non è necessario richiedere un visto in anticipo. All’arrivo, alla dogana viene messo un timbro sul passaporto che funge da visto turistico valido per 90 giorni.

COME MUOVERSI A DUBAI

Spostarsi è molto facile poiché esiste una linea della metro che attraversa tutta la città ed è la soluzione più economica per potersi spostare, infatti il costo minimo di una corsa varia da 0,50€ a 1,50€ perché dipende dalla zona della città che si deve raggiungere. In alternativa ai singoli biglietti è possibile fare un carnet giornaliero al costo di 5€ o il settimanale al costo di 11€. È molto pulita ed è una delle più innovative e tecnologicamente avanzate, praticamente è simile a quella di Torino. È aperta dalle prime ore del mattino fino a tarda sera (ultime corse poco dopo alla mezzanotte). I festaioli che invece intendono stare fuori per i locali fino a tarda notte devono accontentarsi dei taxi o di Uber e i prezzi non sono esorbitanti, variano dai 5 ai 10 o 15 euro a tratta. I taxi più convenienti sono i gialli, vi consiglio però di pagare con la moneta locale poiché i tassisti fanno un po’ di problemi se pagate in altre valute, a causa del tasso di cambio, ma sono comunque accettati euro e dollari americani.

Cosa vedere a Dubai

La città si estende da nord verso sud con diverse attrazioni raggruppate soprattuto nella zona nord e quella a sud. Nella zona nord, raggiungibile con la metro (fermata burj Khalifa/ Dubai mall), si trova il Burj Khalifa, la torre più del alta mondo con ben 828 metri di altezza. Al suo interno ci sono dei ristoranti, l’albergo di Armani e la terrazza panoramica, da dove si può osservare la città di Dubai con una vista a 360°. Alcuni piani, invece, sono appartamenti privati (circa 900 appartamenti). È possibile fare un tour guidato fino al 148° piano a un costo di più o meno 90€ oppure spendendo qualcosa in meno ci si ferma ai piani 124 e 125. Inoltre ogni giorno, dalle 6 pm in poi, ogni mezz’ora si può assistere allo spettacolo sia delle fontane (getti d’acqua che vanno a ritmo di musica) sia dei giochi di luci proiettati sulla torre. Personalmente posso dirvi che entrambi gli spettacoli mi hanno suscitato stupore e commozione allo stesso tempo. La struttura comprende anche il Dubai mall, il più grande centro commerciale al modo (per numero di negozi), dove si possono acquistare abiti sia dei più importanti e costosi brand al mondo, sia quelli dei brand più alla portata di noi comuni mortali e infine la zona ristoro, che è un ottima opzione per evitare di spendere cifre esorbitanti per mangiare.

Proseguendo ancora verso nord, scendendo alla fermata della metro Al Jafiliya e camminando a piedi per circa 20 minuti si raggiunge il Dubai Frame, una delle ultime attrazioni della città. Si tratta di una struttura moderna a forma di cornice, con colori che riflettono l’ambiente e il paesaggio circostante. Il ticket per la visita della struttura si può acquistare direttamente all’ingresso della stessa e la cifra si aggira attorno ai 20€.

Nella zona centrale, nei pressi di Jumeira Beach si trova il Burj al Arab, comunemente noto come hotel a vela. Si tratta di una struttura unica dal punto di vista architettonico ed ospita l’hotel più lussuoso al mondo. È possibile visitarlo solo attraverso dei permessi speciali o con prenotazioni effettuate in anticipo altrimenti bisogna accontentarsi di vederlo dall’esterno, dalla spiaggia pubblica più vicina (Jumeira Public Beach). Il modo più veloce per raggiungere la zona è con un taxi dalla fermata metro più vicina (Mall of The Emirates) e dopo aver preso un po’ di sole in spiaggia magari si può andare a sciare sulle piste da sci che si trovano all’interno del Mall of The Emirates.

All’estremo sud della città si trova la zona di Dubai Marina, una delle più belle a mio parere poiché è possibile fare delle belle passeggiate lungo il promenade, circondato da meravigliosi grattacieli. La zona è piena di club, ristoranti e grattacieli che ospitano hotel di lusso. In zona è inoltre possibile fare la zipLine (attraverso un’imbracatura vieni lanciato nel vuoto lungo un percorso che attraversa, dall’alto, una parte di Dubai Marina). Esperienza da fare assolutamente se siete dei fanatici della velocità e dell’adrenalina e non soffrite di vertigini. Di seguito trovate il link http://xdubai.com/xline/ dove poter prenotare l’attrazione. Bisogna farlo in largo anticipo e direttamente sul sito ufficiale al costo di 150€, potete inoltre scegliere la single ride o la double se siete in compagnia del vostro/a partner o di un amico/a.

Trovandosi in zona è impossibile non andare a JBR Beach, una delle spiagge di Dubai più belle e attrezzate in assoluto. Una lunghissima spiaggia piena di locali, e ristoranti in cui poter fare delle passeggiate, lungo le quali da un lato trovi il mare, con la possibilità di ammirare il sole sparire, pian piano, all’orizzonte e dall’altro, invece, una serie di bellissimi e moderni grattacieli. In questa spiaggia, tra le tante cose, è possibile trovare il “dinner in The Sky” (ristorante sospeso in aria), esperienza da fare almeno una volta nella vita. Conviene prenotare online in anticipo ed ha un costo di circa 120€ per persona. È possibile raggiungere la zona con la metro fino alla fermata Dubai Marina Mall e poi proseguire col tram dato che ci sono delle fermate a pochi minuti a piedi dalla spiaggia.

Almeno un giorno o anche solo mezza giornata va riservata al Safari nel deserto, una delle esperienze più belle ed emozionanti mai fatte nella vita. Passeggiata su un cammello nel bel mezzo del deserto, dune bashing ( avventurosa esperienza su un suv che va su e giù per le dune del deserto) e per finire grigliata con prodotti locali accompagnata da spettacoli di danza tannura e del ventre. È possibile prenotare in anticipo su vari siti web in cui si possono trovare tutti i tipi di safari a tutti i prezzi, alcuni tra questi ti danno la possibilità di poter essere prelevato persino all’hotel in cui alloggi. Il prezzo medio più basso si aggira attorno ai 40€ e il più altro arriva anche a più di 100€.

Consigli su dove alloggiare a Dubai

Per quanto riguarda l’alloggio, Dubai è piena di hotel, dislocati in qualsiasi parte della città, si va dai più economici ai più lussuosi. La soluzione più economica è prenotare su airbnb poiché si trovano camere in appartamenti nuovi e moderni a prezzi abbordabili. Se potete, vi consiglio di passare qualche notte del vostro viaggio in uno dei lussuosi hotel di Dubai, ne offre molti e sono uno migliore dell’altro.

COSA MANGIARE

COSA MANGIARE

Gli ingredienti tipici della cultura culinaria di Dubai sono la carne e il pesce. Anche se nel tempo la città ha subito l’influenza dell’occidente ha comunque mantenuto le sue tradizioni culinarie.

CAMMELLO FARCITO: piatto della tradizione beduina. Si tratta di carne di cammello ripiena di altre carni (agnello e pecora).

FALAFEL: polpette di legumi fritti e speziate. Anche se sono di origine egiziana ormai sono diffuse in tutta l’Arabia e si tratta di una vera e propria esplosione di sapori ottenuta da fave tritate, ceci, fagioli, cipolla, aglio, cumino e coriandolo.

KABSA: riso con aggiunta di carne, aromi, verdura e frutta secca. Può essere fatto con vari tipi di carne (pollo, cammello, manzo, agnello) o con pesce.

WARA ENAB: involtini di foglie di vite farciti con carne macinata e riso.


AUTORE ARTICOLO

dario a.

Giovane 24 enne, cresciuto in Sicilia ma successivamente, all’età di 18 anni trasferito a Torino per gli studi universitari. Da poco laureato in mediazione linguistica e a breve intraprenderà la carriera di assistente di volo in modo da poter continuare ad esplorare il mondo anche attraverso il lavoro.


 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 × 5 =

Follow by Email
Facebook
Facebook
YouTube
Instagram